Rockefeller: “Scopo finale NWO? RFID MICROCHIP” e transumanizzazione. Dal 2013 OBAMAcareChip per tutti

Da EscogiTUr.it

MICROCHIP nel cervello innestato fraudolentemente!

Posted By On 05 ott 2013

Lo diceva da anni. Adesso sostiene di avere le prove: «Sono finalmente in possesso di un coraggioso referto, adesso è provato che nella mia testa hanno impiantato dei corpi estranei». Paolo Dorigo (nella foto), il maestro di Mira coinvolto nell’inchiesta per l’attentato alla base Usaf di Aviano da cui è uscito completamente pulito visto che la Corte europea ha giudicato la sua condanna non equa, convoca la stampa a Marghera, nella sede dell’Associazione esposti amianto, per mostrare una serie di radiografie e consegnare pacchi di carte, dalla sentenza della Corte europea al dossier sul “nazismo soft” riguardante il controllo mentale e le torture tecnologiche. Dorigo ha 47 anni, dallo scorso 31 marzo si è sposato con una giovanissima nigeriana, ha ripreso a lavorare («Stampo dei libri»), continua a definirsi “militante comunista maoista, editore, artista, lavoratore, ex prigioniero politico, torturato e perseguitato in permanenza dal sistema”. Dorigo sostiene che tutto è iniziato nel ’96: in carcere a Novara si dà fuoco con una bomboletta di gas, viene ricoverato a Torino ma viene operato solo dopo sei giorni. Secondo Dorigo, è stato durante quell’intervento chirurgico che nell’orecchio e in testa gli sono stati impiantati dei “corpi estranei”. I suoi disturbi – rumori, voci – sono iniziati dopo che una psicologa è andata a trovarlo in ospedale e a un certo punto «ha premuto un telecomando». Ha fatto esami, tac, radiografie, senza però riuscire ad avere un referto. «Adesso il referto c’è, l’ha firmato un direttore ospedaliero di radiologia di una città italiana che ha chiesto di tutelare la sua identità, l’originale del referto ce l’ha il mio avvocato Vittorio Trupiano: è la prova di quanto vado denunciando». Dorigo ora cerca un chirurgo per espiantare i “corpi estranei” disposto a farsi filmare durante l’intervento. Perché Dorigo vuole portare tutto al tribunale di Venezia.

Paolo Dorigo ha fondato L’Associazione Vittime armi elettroniche-mentali (Avae), il cui sito si trova qui:
http://www.paolodorigo.it/ASSOCIAZIONE/index.html

Segnalo in particolare il referto di cui si parla nell’articolo:
http://www.avae-m.org/referto/referto.htm

E la rassegna stampa su questo sviluppo:
http://www.paolodorigo.it/rassegna-stampa.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...